Regolamento

REV.  01/2018

ENGLISH —–> RACE RULES

 

ORGANIZZAZIONE
L’Associazione Sportiva Dilettantistica Tre Croci Trail Team, società affiliata A.S.I. , organizza la quarta
edizione della manifestazione di Trail e Ultratrail, corsa in natura su lunga distanza, denominata Durona
Trail che si svolgerà sabato 9 giugno 2018. La manifestazione si terrà con qualsiasi condizione
metereologica.
La prova di 60 km assegnerà il titolo di Campione Italiano (per ambo i sessi) IUTA 2018 specialità
COMBINATA INDIVIDUALE (U-M + U-T).

ART. 1 PROVA
Manifestazione agonistica in ambiente naturale a tappa unica con ritrovo giurie e concorrenti alle ore
5:15. Il percorso si sviluppa quasi interamente in ambiente naturale.
Si correranno tre prove:

Durona Trail, percorso di circa 60 Km con dislivello positivo di 3200 metri e 3200 metri di
negativo.
Percorso (circa 35% single track – 58% fuori strada e mulattiere -7% asfalto).
Partenza da Chiampo(VI) alle ore 6:30 e arrivo a Chiampo(VI) entro le ore 19:00 (tempo limite
12h30’ )
La prova, per i finisher regolarmente classificati, assegnerà 4 punti qualifica per l’UTMB.
Durona Short Trail, percorso di circa 39 Km con dislivello positivo di 1850 metri e 2500
metri di negativo.
Percorso ( 40 % single track – 55 % fuori strada e mulattiere- 5% asfalto)
Partenza da Durlo di Crespadoro(VI) alle ore 10:00 e arrivo a Chiampo(VI) entro le ore 19:00
(tempo limite 9 ore).
La prova, per i finisher regolarmente classificati, assegnerà 2 punti qualifica per l’UTMB.
Monte Faldo Contest, percorso di circa 15 km con dislivello positivo di 750 metri e 750 metri
di negativo.
Percorso ( 30% single track – 50% fuori strada e mulattiere – 20% asfalto)

Partenza da Chiampo (VI) alle ore 9:30 e arrivo a Chiampo (VI) entro le ore 12:30 (tempo limite 3
ore).

ART. 2 CONDIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE
Non sono ammessi atleti che stanno scontando squalifiche per doping di qualunque disciplina.
Per partecipare è indispensabile:

Aver compiuto 18 anni al momento dell’iscrizione, indipendentemente dall’appartenenza a società
o federazioni sportive, ma in ogni caso in possesso di certificato medico agonistico in corso di
validità alla data di svolgimento della corsa. Essere pienamente coscienti della lunghezza, delle
difficoltà tecniche, della specificità della prova ed essere fisicamente pronti per affrontarla.
Non soffrire di vertigini
Aver acquisito, prima della corsa, una reale capacità d’autonomia personale che permetta di
gestire i problemi creati da questo tipo di prova e particolarmente:
Saper affrontare senza aiuto esterno condizioni climatiche che potrebbero diventare
difficili a causa dell’altitudine (vento, freddo, pioggia o neve)
Saper gestire i problemi fisici o mentali derivanti dalla fatica, i problemi digestivi, i dolori
muscolari o articolari, le piccole ferite etc.
Essere pienamente coscienti che il ruolo dell’organizzazione non è aiutare un corridore a gestite
questi problemi
Essere pienamente coscienti che per questa attività in ambiente naturale la sicurezza dipende
soprattutto dalla capacità del corridore ad adattarsi ai problemi riscontrati o prevedibili.

ART. 3 SEMI AUTO-SUFFICIENZA

Sebbene lungo il percorso vi siano “3 punti ristoro”, il principio della corsa individuale in semi auto-
sufficienza è la regola.

In particolare:
ogni corridore deve portare con sé per tutta la durata della corsa la totalità del materiale
obbligatorio (vedi ART. 9 EQUIPAGGIAMENTO);
dei punti di rifornimento saranno approvvigionati con bibite e cibo da consumare sul posto. Solo
l’acqua naturale sarà destinata al riempimento delle borracce o tasche d’acqua ( camel bag);
ogni corridore dovrà disporre, alla partenza da ogni posto di rifornimento, della quantità d’acqua e
degli alimenti che gli saranno necessari per arrivare al successivo posto di rifornimento;
è vietato farsi accompagnare per parte o tutta la durata della corsa da una persona non iscritta.

ART. 4 CONDIZIONI PER L’ISCRIZIONE
Un certificato medico sportivo di idoneità all’attività agonistica in corso di validità alla data della gara
è obbligatorio per convalidare l’iscrizione.

ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO E ADESIONE ALLA CAMPAGNA DI SPIRITO TRAIL
“IO NON GETTO I MIEI RIFIUTI”
La partecipazione al Durona trail comporta l’accettazione senza riserve del presente regolamento. Tutti i
concorrenti colti a gettare i propri rifiuti sul percorso saranno squalificati. E’ obbligatorio seguire i
percorsi segnalati senza scorciatoie. Oltre ad essere un comportamento anti-sportivo rappresenta un
comportamento ambientale deplorevole in quanto provoca fenomeni di alterazione della flora e della
fauna. Sul percorso vige la regola generale adottata dalle sezioni C.A.I. di zona: I rifiuti prodotti durante
le uscite in montagna devono essere riportati a valle.

ART. 5 NUMERO MASSIMO DI ISCRITTI
– 200 atleti per la gara integrale DURONA TRAIL

– 200 atleti per la gara corta DURONA SHORT TRAIL
– 200 atleti per la gara MONTE FALDO CONTEST
Un eventuale incremento o decremento del numero massimo di partecipanti è a discrezione esclusiva
dell’Organizzazione.

ART. 6 ISCRIZIONI
L’iscrizione può essere effettuata:
On-line, sul sito http://iscrizioni.wedosport.net/ tramite pagamento con carta di credito o
bonifico bancario.

Nel seguente punto vendita:
Zecchin Sport via T. Dal Molin 52, 36072 Chiampo (VI) tramite versamento della quota in
contanti e presentando copia del certificato medico agonistico.

L’ iscrizione sarà ritenuta valida solo in seguito al versamento della spettante quota unitamente alla
presentazione del certificato medico agonistico.
Copia del certificato medico di idoneità all’attività agonistica dovrà essere consegnato nel negozio al
momento dell’iscrizione oppure caricato nel sito http://iscrizioni.wedosport.net/ seguendo le istruzioni.
La mancata presentazione o validità del certificato medico comportano l’esclusione dalla gara, fatto salvo
il diritto al pacco gara.

ART. 7 DIRITTI D’ISCRIZIONE:

Le iscrizioni si apriranno LUNEDI’ 22 GENNAIO 2018.
Sono previsti oneri diversi in base al periodo in cui l’atleta completerà la propria iscrizione. Di seguito
sono riportate le varie quote:

dal 22 Gennaio al 28 Febbraio
– 37 euro Durona trail
– 30 euro Durona short-trail
– 14 euro Monte Faldo contest
dal 1 Marzo al 20 Maggio
– 45 euro Durona trail

– 35 euro Durona short-trail
– 16 euro Monte Faldo contest
dal 21 Maggio al 5 Giugno
– 50 euro Durona trail
– 40 euro Durona short-trail
– 18 euro Monte Faldo contest

I diritti di iscrizione comprendono tutti i servizi descritti nel presente regolamento.
I tesserati IUTA, come da accordi, hanno diritto ad uno sconto di 5 euro solo sulla prova Durona trail (60
km) , in base allo scaglione, inserendo sulle note “Bonus IUTA” e nr tessera.

ART. 8 RIMBORSO QUOTA ISCRIZIONE
In nessun caso è previsto il rimborso, parziale o totale, della quota d’iscrizione.
E’ invece possibile, comunicandolo all’Organizzazione quanto prima, e in ogni caso entro giovedì 7
giugno 2018, il trasferimento della propria quota d’iscrizione ad un altro nominativo, presentando l’intera
documentazione completa del sostituto.

ART. 9 EQUIPAGGIAMENTO

DURONA TRAIL e DURONA SHORT-TRAIL

Materiale obbligatorio da portare con sé durante tutta la gara:
telefono cellulare (inserire i numeri di sicurezza dell’organizzazione)
bicchiere personale 150 cc minimo (borracce a collo largo sono considerate valide)
riserva idrica e alimentare (Sacca idrica o borracce per ripartire dai punti di ristoro, con almeno 1
lt di acqua)
telo termico
fischietto
giacca impermeabile adatta a sopportare condizioni di brutto tempo in montagna
sacchetto porta-rifiuti
Materiale fortemente consigliato:
Indumenti di ricambio (le condizioni meteo in montagna possono variare repentinamente) Un
ricambio asciutto può diventare fondamentale
scarpe da Trail Running (indicate come A5, rappresentano la calzatura ideale per questo genere di
percorso e limitano il rischio di caduta e aumentano la protezione della caviglia)
strumento da polso GPS con la traccia del percorso
pantaloni o collant da corsa che coprono il ginocchio (spesso possono limitare i danni di abrasione
per una caduta accidentale)
cappello o bandana

L’uso dei bastoncini è permesso ricordando comunque l’obbligo di portarli con sé per la durata di tutta la
gara.
Alla partenza verrà controllato l’equipaggiamento obbligatorio.
L’Organizzazione si riserva di NON far partire gli atleti che risulteranno sprovvisti del materiale minimo
obbligatorio.

MONTE FALDO CONTEST

Nessun materiale obbligatorio è previsto. In caso di particolari condizioni meteo sfavorevoli,
l’Organizzazione si riserva di modificare l’equipaggiamento obbligatorio, comunicandolo a tempo debito
agli iscritti, ai fini di garantire la sicurezza dei partecipanti.

ART. 10 PETTORALI
Ogni pettorale è emesso individualmente ad ogni concorrente su presentazione di un documento d’identità
con foto. I concorrenti non in regola con il certificato medico non avranno diritto al ritiro del
pettorale. La consegna del pettorale avverrà presso il PalaMondelange di Via Privata Marmi,
Chiampo(VI), nella giornata di venerdì 8 giugno dalle 18:00 alle 21:00 e la mattina del sabato 9 giugno
dalle 5:00 alle 6:00.
Per gli atleti iscritti al Durona Short trail sarà possibile ritirare il pettorale presso il PalaMondelange fino
alle ore 08:00 di sabato 9 giugno.
Per gli atleti iscritti al Monte Faldo contest sarà possibile ritirare il pettorale presso il PalaMondelange
fino alle ore 08:45 di sabato 9 giugno.
Il pettorale deve essere totalmente visibile per tutta la corsa. Il nome ed il logo degli sponsor non devono
essere né modificati, né nascosti.

ART. 11 BORSE DI RICAMBIO
Presso il PalaMondelange ogni concorrente potrà lasciare una borsa/sacca personale contenente il
materiale di ricambio.
La borsa/sacca personale dovrà essere depositata con INDICATO IL NUMERO DI PETTORALE ben
visibile per permettere agli organizzatori di disporle nel miglior modo possibile.

ART. 12 SICUREZZA ED ASSISTENZA MEDICA
Lungo il percorso saranno presenti diversi punti di soccorso dislocati per lo più in prossimità dei punti di
ristoro e nei punti più pericolosi. I vari punti sono collegati via radio o via telefono con il coordinatore
della gara e responsabile medico.
Saranno presenti sul percorso Protezione Civile, Soccorso Alpino e Assistenza Medica. I punti di
soccorso sono destinati a dare assistenza a tutte le persone in pericolo concreto utilizzando mezzi propri
dell’organizzazione o convenzionali. Ogni corridore che si trovasse in caso di bisogno, potrà fare appello

al soccorso:
presentandosi ad un punto di soccorso
chiamando direttamente il coordinatore del percorso
chiedendo aiuto ad un altro corridore per chiamare il soccorso
Ogni corridore deve prestare assistenza minima a chi ne ha bisogno durante la gara ma senza muovere
persone con sospetti di fratture e chiamare il soccorso. Non dimenticate che:
a seconda delle condizioni della corsa e del punto del percorso in cui vi trovate, i soccorsi
potrebbero arrivare più tardi di quanto vi aspettiate. La vostra sicurezza dipenderà anche dal
materiale che vi sarete portati nello zaino.
nel Road-Book saranno indicati i vari punti di assistenza. L’intervento di mezzi e persone al di
fuori dei suddetti punti coinvolge necessariamente una movimentazione dai presidi e variazioni
momentanee degli assetti di sicurezza.
un corridore che fa appello al soccorso o ad un medico si sottomette di fatto alla sua autorità e ne
deve accettare le decisioni.
I soccorritori ed i medici ufficiali sono abilitati in particolare a fermare la corsa (disattivando il pettorale)
di qualsiasi corridore che reputerà inadatto a continuare la prova e far evacuare con qualsiasi mezzo
reputato idoneo i corridori che riterrà in pericolo. In caso di necessità, per ragioni che siano nell’interesse
della persona soccorsa, si farà appello al Soccorso Alpino, che subentrerà nella direzione delle operazioni
e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l’elicottero. Le spese derivanti dall’impiego di
questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa. Sarà competenza del corridore preparare
e presentare alla propria assicurazione personale il fascicolo necessario per un eventuale rimborso. In caso
d’impossibilità a contattare il coordinatore del percorso, è possibile chiamare direttamente i soccorsi (in
particolare se vi trovate in zona senza copertura telefonica) tel. 118 per l’Italia.

ART. 13 PUNTI DI CONTROLLO E RIFORNIMENTO
DURONA TRAIL 60 km

Lungo il percorso saranno presenti 3 punti di rifornimento idrico-alimentare con rilevamento
dell’intertempo:
Km 16,3 Bolca
Km 31 Rifugio Bertagnoli
Km 48 Passo S.Caterina
e altri solo idrici a discrezione dell’Organizzazione in base alle condizioni climatiche e consultabili nel
Road-Book.
Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai punti di rifornimento.

DURONA SHORT-TRAIL 39 km

Lungo il percorso saranno presenti 2 punti di rifornimento idrico-alimentare con rilevamento
dell’intertempo:

Km 9,3 Rifugio Bertagnoli
Km 26,4 Passo S.Caterina

e altri solo idrici a discrezione dell’Organizzazione in base alle condizioni climatiche e consultabili nel
Road-Book.
Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai punti di rifornimento.

MONTE FALDO CONTEST 15 km
Lungo il percorso sarà presente un punto di rifornimento idrico-alimentare:

Km 6,3 Rifugio Monte Faldo

e altri solo idrici a discrezione dell’Organizzazione in base alle condizioni climatiche e consultabili nel
Road-Book.
Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai punti di rifornimento.

ART. 14 TEMPO MASSIMO AUTORIZZATO E BARRIERE ORARIE

DURONA TRAIL 60 km

Il tempo massimo della prova integrale è fissato in 12h30’ , ultimi arrivi entro le h 19:00.
Saranno presenti per la gara integrale 3 cancelli orari:
– 1° Bolca (km 16,3) ore 9:30 16,3 km D+ 1000m, D- 390m 3:00 h= 5,5 km/h

-2° Rif.Bertagnoli alla Piatta(km 31) ore 13:00 31 km D+ 1990m, D- 930m 6h30’= 4,75 km/h

-3° Passo S.Caterina (km 48) ore 16:30 48 km D+ 2765m, D- 2140m 10:00 h=4,8 km/h
I cancelli orari sono calcolati per permettere agli atleti con passo di 5 km/h ( 12 min/km) di portare a
termine la gara. A discrezione dell’Organizzazione ed in caso di condizioni meteo particolari, gli orari
degli stessi potranno essere modificati anche a gara in corso di svolgimento.
Gli atleti che giungeranno ai cancelli orari fuori tempo massimo saranno fermati
dall’Organizzazione, riportati alla zona di partenza/arrivo, e non avranno diritto ai premi Finisher.
Queste barriere sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l’arrivo nei tempi massimi
imposti, effettuando comunque eventuali fermate. Per essere autorizzati a continuare la prova, i
concorrenti devono ripartire dal cancello orario prima dell’ora limite fissata (qualunque sia l’ora di arrivo
al posto di controllo). In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza,
l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere e/o terminare la prova in corso, modificare il percorso o
modificare le barriere orarie.

DURONA SHORT TRAIL 39 km

Il tempo massimo della prova Short-Trail è fissato in 9 ore, ultimi arrivi entro le ore 19:00.
Unico cancello orario a Passo Santa Caterina (km 26,4) alle ore 16:30
26,4 km D+ 1365m, D- 1480m 6h30’= 4 km/h
I cancelli orari sono calcolati per permettere agli atleti con passo di 4 km/h ( 15 min/km) di portare a
termine la gara. A discrezione dell’Organizzazione ed in caso di condizioni meteo particolari, gli orari
degli stessi potranno essere modificati anche a gara in corso di svolgimento.
Gli atleti che giungeranno al cancello orario fuori tempo massimo saranno fermati
dall’organizzazione, riportati alla zona d’arrivo, e non avranno diritto ai premi
Finisher.
Queste barriere sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l’arrivo nei tempi massimi
imposti, effettuando comunque eventuali fermate. Per essere autorizzati a continuare la prova, i
concorrenti devono ripartire dal cancello orario prima dell’ora limite fissata (qualunque sia l’ora di arrivo
al posto di controllo). In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza,
l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere e/o terminare la prova in corso, modificare il percorso o
modificare le barriere orarie.

MONTE FALDO CONTEST

Il tempo massimo della prova Monte Faldo contest è fissato in 3 ore, ultimi arrivi entro le ore 12:30.
Non è previsto nessun cancello orario.

ART. 15 SERVIZI COMPRESI NELLA QUOTA D’ISCRIZIONE
Nella quota d’ iscrizione è compreso un “pacco gara” con prodotti tecnici e prodotti enogastronomici
tipici della Valle del Chiampo, premio Finisher, pasta party nella zona d’arrivo, deposito borse e utilizzo
delle docce/spogliatoi presso il PalaMondelange.
Per i partecipanti alla gara Durona Short Trail sarà previsto il trasporto alla zona di partenza di
Durlo di Crespadoro(VI).
I mezzi messi a disposizione dallo staff partiranno dal PalaMondelange di Via Privata Marmi
Chiampo(VI) alle h 8:15.
NON è previsto al termine della gara il trasporto degli atleti dalla zona di arrivo di Chiampo alla
zona di partenza di Durlo di Crespadoro.
Orari e indicazioni dettagliate verranno fornite ai partecipanti nel Road-Book scaricabile da Giugno sul
sito www.duronatrail.it .

ART. 16 PACCO GARA
Il pacco gara verrà consegnato ad ogni singolo atleta iscritto al momento del ritiro del pettorale, che
avverrà presso il PalaMondelange di Via Privata Marmi, Chiampo(VI) venerdì 8 giugno dalle 18:00 alle
21:00 e il sabato 9 giugno dalle 5:00 alle 6:00.
Per gli atleti iscritti al Durona short trail sarà possibile ritirare il pettorale/pacco gara presso il
PalaMondelange fino alle ore 08:00 di sabato 9 giugno.
Per gli atleti iscritti al Monte Faldo contest sarà possibile ritirare il pettorale/pacco gara presso il
PalaMondelange fino alle ore 08:45 di sabato 9 giugno.

La struttura è situata a circa 700 m dalla zona di partenza/arrivo di Chiampo(VI).
I premi finisher saranno consegnati solo a chi terminerà la gara entro l’orario limite.

ART. 17 ABBANDONI

Salvo in caso di ferite serie, un concorrente deve ritirarsi esclusivamente nei punti prefissati. Nel Road-
Book della corsa verrà riportato la lista precisa dei punti di ritiro. In qualsiasi caso il concorrente dovrà

immediatamente riconsegnare il pettorale all’organizzazione. Per coloro che lo desidereranno un mezzo
dell’organizzazione verrà messo a disposizione per riportare il concorrente ritirato alla zona di
partenza/arrivo di Chiampo. Non dimenticate che a seconda delle condizioni della corsa e del punto del
percorso in cui vi ritirate, i tempi di trasporto possano anche essere molto lunghi. Il corridore ritirato non
è più sotto il controllo dell’organizzazione. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del
conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.

ART. 18 RECLAMI
Tutti i reclami dovranno essere formulati per iscritto, depositati al coordinamento corsa con una cauzione
di € 100,00 (euro cento/00), non restituibili se il reclamo non verrà accettato, entro il tempo massimo di
un’ora dall’arrivo del corridore interessato.

ART. 19 MODIFICHE DEL PERCORSO O DELLE BARRIERE ORARIE. ANNULLAMENTO
DELLA CORSA.
L’Organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei posti di
soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni metereologiche sfavorevoli (importanti
quantità di pioggia, forte rischio di temporali e fulmini…) la partenza può essere posticipata di due ore al
massimo, oltre, la corsa viene annullata. In caso di cattive condizioni metereologiche, e per ragioni di
sicurezza, l’Organizzazione si riserva il diritto di sospendere, interrompere o modificare il tracciato
della gara in corso o di modificarne le barriere orarie.

ART. 20 ASSICURAZIONE

Responsabilità civile: l’Organizzazione sottoscrive un’assicurazione responsabilità civile per tutto il
periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che
rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che
sopraggiungano in seguito alla gara.
Assicurazione personale: è consigliata per ogni concorrente la stipula di un’assicurazione personale
incidenti e infortuni che copra eventuali spese di ricerca e di evacuazione. L’assicurazione può essere
sottoscritta presso un organismo a scelta del corridore.

ART. 21 GUIDA (ROAD-BOOK)
Una guida(Road-Book) con tutte le informazioni pratiche sarà scaricabile dal sito internet
www.duronatrail.it a partire dal mese di Giugno.

ART. 22 CLASSIFICHE E PREMI
Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che concluderanno la gara entro il tempo limite e che si
faranno registrare all’arrivo. Non verrà distribuito nessun premio in denaro. Ad ogni atleta regolarmente
classificato verranno consegnati i premi “finisher”.
Saranno premiati i primi 3 atleti assoluti classificati maschili e femminili, per ognuna delle 3 gare.
Inoltre è prevista una premiazione per i primi classificati di ogni singola categoria, maschio e femmina,
per ognuna delle 3 gare.
Categorie previste: 18-35 anni, 36-45 anni, 46-55 anni, oltre i 56 .
I primi concorrenti, maschio e femmina, che transiteranno al traguardo volante del Rifugio Monte Faldo,
valido quindi solo per la gara Monte Faldo contest, avranno un riconoscimento speciale.
La premiazione sarà effettuata alle ore 16:30 in Piazza G.Zanella o in auditorium comunale, in base alle
condizioni meteorologiche.

ART. 23 DIRITTI ALL’IMMAGINE
Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi del diritto all’immagine durante la prova,
rinunciando ad ogni ricorso contro l’organizzatore e suoi partner accreditati per l’utilizzazione fatta della
sua immagine. Ogni comunicazione sull’avvenimento o utilizzazione d’immagini dell’avvenimento dovrà
farsi nel rispetto del nome dell’avvenimento, dei marchi depositati e con l’accordo ufficiale
dell’organizzazione.

 

 

Lo Staff